Opinioni (da quattro soldi)

Il meglio di comunicazione e pubblicità. Secondo me.

Archive for the ‘esperimenti riusciti a metà’ Category

Errare humanum est

Posted by calliroe su agosto 3, 2007

Ed è per questo che ci sono gli avvocati,dice questa pubblicità.. che per carità, è arguta, ma forse avrei preferito spendere un po’ più di energie sull’educazione civica,su come fare a controllare la rabbia, su come limitare l’uso di alcool e su come usare metodi etici nell’industria.

Per problemi di grandezza preferisco linkarvi le pubblicità attraverso il sito nel quale le ho scoperte:

1

2

3

Posted in esperimenti riusciti a metà, pubblicità commerciale, pubblicità sociale | Leave a Comment »

La centrifuga e gli effetti

Posted by calliroe su luglio 13, 2007

Posso capire l’effetto che cerca di fare, e ammetto che è una pubblicità che si fa ricordare.
Ma io non comprerei mai un detersivo collegato all’idea di vomito.

arno1preview.jpg

Centrifuge for classic clothes.
3000 rotations per minute.
ARNO

Via, Advertising Agency: Publicis, Brazil

Posted in esperimenti riusciti a metà, pubblicità commerciale | 1 Comment »

Questa cosa mi puzza..

Posted by calliroe su luglio 11, 2007

Il messaggio che si è deciso di comunicare è simpatico, ammiccante, crea subito una complicità con il destinatario, che trova nel deodorante un alleato nei momenti più imbarazzanti: l’idea, quindi, è ottima.

Ma la messa in pratica non lo è altrettanto: il bodycopy è lungo,articolato spesso in maniera approssimativa, scritto in caratteri difficilmente leggibili.
Insomma, ottima idea, scarsa realizzazione.
Cosa ne pensate?

Aroma Bedroom
” 96% of Vietnamese teenagers have their first cigarette at age 17. Your Rosie is 16 and she’s not even asian, which makes it impossible that she’s been smoking in here.
The defense rests.Airoma Air Freshner covers for you.”
(il 96% degli adolescenti vietnamiti fumano la prima sigaretta a 17 anni. La tua piccola Rosie ne ha 16,e non è nemmeno asiatica, il che fa in modo che sia impossibile che lei stia fumando qui dentro. Ma il sospetto rimane. Airoma Deodorante ti copre -le spalle-)

Ci sono altri due soggetti,che potete vedere nel link di provenienza: il classico cattivo odore nella stanza da bagno, e una situazione simile situata in cucina (dove addirittura si cerca di incolpare un fantomatico topo morto dietro la lavastoviglie).

Advertising Agency: TBWA\Hunt\Lascaris, South Africa
Creative Director: Lapeace Kakaza
Art Director: Bibi Lotter
Copywriter: Robert Rutherford
Typographer: Tammy Mattisonn

(via)

Posted in esperimenti riusciti a metà, pubblicità commerciale | 1 Comment »